Guarigione


Se l’archetipo del sacrificio comporta una situazione di apparente passività ecco che l’archetipo della guarigione è decisamente più attivo.

314a

Il presupposto per una buona relazione e l’equilibrio tra le parti. Se i due individui vivono una sensazione di equaglianza non avranno da lamentarsi e il rapporto crescerà e si svilupperà in maniera sana. Quando uno dei due partner nota che l’altro è in situazione di disequilibrio può attivare l’archetipo della guarigione. La persona amata non riesce a portarsi sullo stesso livello e quindi devo intervenire guarendolo

Amare è aiutare una persona a stare meglio

Quando l’archetipo si attiva e raggiunge il suo obbiettivo in poco tempo si è davanti a un modello positivo. Vedo che hai un problema momentaneo e ti aiuto. L’equilibrio viene raggiunto e l’archetipo si placa. Questo archetipo, come quasi tutti, è presente nell’individuo fin dalla formazione. La società esterna, la famiglia e il carattere disegnano i nostri archetipi.

La persona che riconosce in questo archetipo si trova spesso attratta da persone che stanno vivendo o hanno vissuto un trauma importante – come dipendenza da sostanze, abusi o depressione clinica. Paradossalmente, se nel corso della relazione la persona guarisce completamente il rapporto può entrare in crisi.

Il lato oscuro si manifesta nel bisogno incondizionato di guarire tutte le persone che ci circondano. L’individuo è convinto che il partner sia perennemente malato, che i figli siano malati e anche tutti gli amici. La guarigione oscura incalza la persona e cercare di intervenire nella vita privata e pubblica di chi la circonda.

Se ci si sente attratti da persone che hanno bisogno di aiuto, se ci si accompagna a partner con bisogni fisici ed economici e se ci si sacrifica per il raggiungimento della felicità dei compagni allora si ha il guaritore oscuro.

 

Advertisements
This entry was posted in Psicologia da strada. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s