Il distruttore


Siamo governati dai nostri archetipi o siamo noi che, inconsciamente, tendiamo a mostrarci come il mondo vuole vederci?

1459769390_cover-1280x628

Il Distruttore

Questo archetipo è rappresentato dalla morte e dal caos. Si manifesta con l’arrivo di una grande tragedia: la perdita di un figlio, del lavoro, il tradimento di un amore, una grave malattiva. Una tragedia innesca il distruttore. Interiormente l’individuo sperimenta la sofferenza che deriva dal caos. chi subisce questi eventi si sente vittima del fato per l’ingiustizia subita, vede solo la sciagura e non si pone alcuna domanda.

Il distruttore si manifesta dunque in modo improvviso per accelerare il processo di crescita spirituale dell’individuo, poiché adagiato da troppo tempo nella routine delle sue sicurezze e quindi fermo nel suo percorso evolutivo. L’archetipo chiede all’individuo di abbandonare conflitti e paure, rendendolo consapevole che il male esiste e opera in contrapposizione al bene. Attraverso l’accettazione dell’evento si libera della sofferenza che il distruttore alimenta per lasciare spazio alla metamorfosi interiore. Il distruttore si attiva pericolosamente e, come tale, è difficile da governare. Lo spirito deve accettare la tragedia o l’archetipo finirà per dominarlo.

Durante un grande amore si darebbe la vita per la persona amata e quando l’amore finisce l’individuo viene condotto verso la morte psichica. Il distruttore è sempre presente, è la forza che bilancia la morte e tiene vivo l’individuo. Da questo equilibrio nasce l’accettazione dell’evento, per quanto doloroso.

La sensazione d’impotenza davanti a eventi come la morte o l’ingiustizia attivano l’archetipo che spesso di manifesta in maniera violenta e immediata. Il distruttore si attiva in maniera devastante all’interno dell’individuo, è la rabbia che spinge alla vendetta. Solo conoscendo questo archetipo è possibile controllarlo e passare al passo successivo che è la rinascita. La tappa obbligata per ricominciare a vivere.

Il distruttore è indispensabile per avviare il processo di purificazione interiore e mantenere solo l’essenziale per costruire un nuovo cammino. Nulla sfugge alla forza del distruttore che trova nella Bibbia molte delle sue espressioni migliori.

Il lato ombra del distruttore si manifesta in comportamenti autodistruttivi o lesivi nei confronti di chi ci circonda. Droga, alcool, violenza, sono comportamenti del lato oscuro del distruttore. Quando l’individuo non ammette che il male compiuto verso il prossimo è riflessivo del proprio male rimarrà in quel limbo che è il lato oscuro. In molti casi il lato ombra rimane per tutta la vita, l’uomo non riesce a cancellare l’evento negativo e alimenta la propria rabbia creando sofferenza agli altri o a sè stesso.

Un altro lato oscuro del distruttore è l’immaginazione negativa. Ci sono individui che pensano solo in negativo, inguaribili pessimisti che vivono senza speranza nel futuro.

 

Caratteristiche Distruttore

Traguardo: la crescita, la metamorfosi
Paura: la stagnazione o l’annullamento, la morte senza rinascita
Risposta al drago: farsene distruggere, distruggerlo
Compito: imparare a lasciar andare, rivoluzionare, accettare la moralità
Dono: umiltà, accettazione
Mitologia: Il sacrificio di Cristo o di Osiride
Favola/Racconto: Settimo Sigillo (personaggio della morte)
Lato Ombra: auto-distruttività, eccesso di uso di sostanza stupefacenti e alcolici, distruzione degli altri individui compreso lo stupro, l’assassinio e la diffamazione

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s