L’orfano


Gli archetipi ci servono per codificare noi stessi e i nostri conoscenti. Anche se sembra poco poetico ci servono per tracciare una mappa mentale e fisica del mondo dei sentimenti e dei rapporti tra le persone.

pessimista

L’orfano

Questo archetipo si materializza quando la speranza e la fiducia negli altri viene tradita. Può succedere per molti motivi: il tradimento di persone fidate, autorità che non difendono i deboli, imprenditori con metodi mafiosi. Ogni volta che la persona assiste a un tradimento di questo tipo si attiva l’archetipo dell’orfano. Contrariamente all’innocente, che tende a ignorare le ingiustizie, l’orfano le nota e cerca di reagire. Il mondo visto attraverso le ingiustizie rende l’uomo più forte e coraggioso, attraverso questa esperienza la persona riconosce il male e si difende.

L’uomo, nella sua vita, è sempre sottoposto a esperienze “orfanizzanti”. Dalle prese in giro dei compagni di scuola, ai tradimenti adolescenziali, alle false offerte di lavoro. Se queste esperienze non vengono affrontate e comprese rimangono nell’individuo che costruisce al suo interno una gabbia di pessimismo. Cade la speranza nel futuro, nella giustizia e nell’amore.

L’orfano non è solo colui che si sente solo, ma anche chi non si fida del prossimo, chi non sa ricevere e chiedere aiuto nel prossimo. Questo archetipo deve elaborare le esperienze negative e imparare a scegliere le persone con cui confidarsi. In caso contrario non avrà mai fiducia nel prossimo. Molto importante, per questo archetipo, lo sforzo di caricarsi della sofferenza subita e capire chi è realmente. Una profonda indagine interiore per metabolizzare gli eventi e comprenderli.

La ferita è il momento fondamentale per l’individuo, lo mette a nudo con lo scopo di farlo crescere e maturare. Se l’io rifiuta la maturazione andrà a crearsi una falsa immagine e non elaborerà la ferita con la costruzione di un conflitto interiore e numerosi complessi.

Se l’orfano è sottoposto a molte esperienze non superate su attivano dei lati ombra. Cinismo e pessimismo sono le caratteristiche primordiali dell’orfano che possono sfociare nell’abbandono e nel tradimento del prossimo come vendetta.

Alcuni individui vivono esperienze orfanizzanti non risolte e costruiscono una falsa personalità. Iniziano a vivere false vite e falsi amori che il consumismo di oggi offre a loro per colmare il vuoto interiore generato dall’abbandono. Sono persone prive di identità che vivono attorno all’immagine che si sono costruiti. Nel caso più grave l’orfano tradisce se stesso e diventa carnefice per rivalsa contro il mondo ingiusto.

 

Caratteristiche Orfano

Traguardo: ritrovare la sicurezza
Paura: di essere sfruttato e calpestato
Risposta al problema: impotenza, desiderio d’essere salvato, accondiscendenza cinica
Compito: analizzare a fondo il dolore e la delusione ed essere aperto a ricevere l’aiuto dagli altri
Dono: interdipendenza, empatia, realismo
Mitologia: Caino
Favola: Piccolo Principe
Lato ombra: cinismo, insensibilità , masochismo o sadismo; usare il ruolo della vittima per sfruttare l’ambiente. Abbandono, tradimento e autotradimento.

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s