Finalmente si torna in trincea


soldati-in-trincea

Per me, la trincea, è la stesura di un romanzo.

Passato qualche mese durante il quale ho raccolto dati, elaborato una trama, perfezionato i personaggi, sono arrivato al punto fatidico. Il più bello. Quello delle prime parole messe sul foglio. Sarà un bel viaggio, ma la struttura è solida e l’equipaggiamento completo.

Le prime righe forse non saranno definitive, ma mi piace condividerle.

Come sia possibile che, in una serata così calda, due persone decidano di passarla sotto un tetto di cemento.

La donna entra nel bagno, controlla se non ci sono altre femmine e appoggia le mani al bordo del lavandino. Lascia scorrere l’acqua e fissa il mulinello girare in senso antiorario. L’effetto di Coriolis, sussurra mentre chiude il rubinetto.

L’uomo è seduto al tavolo. Il menu aperto a fianco delle posate e il tovagliolo steso sulle ginocchia. Avrebbe tanto voluto ordinare anche per lei, farsi maschio e darle tutta la galanteria che aveva accumulato nei suoi quarantadue anni di vita.

«Cosa credi che sia questo appuntamento Dan? »

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s