Case editrici free.


education

Dopo il post sulle case editrici a pagamento, oggi affrontiamo quelle free. Chiariamo subito un punto, se una casa editrice pubblica il vostro libro e voi non dovete pagare nulla allora la casa è definita free. Se vi chiedono acquisto copie, contributo promozione, tassa di lettura si definiscono a pagamento.

Sul sito di Writer’s dream troverete la lista delle varie case editrici non a pagamento. Ora voglio affrontare il primo argomento importante.

Se una casa ti pubblica non è obbligata a farti promozione. Tutto lo sbattimento delle presentazioni, il contatto con i blogger o con i giornali, lo devi gestire in perfetta solitudine. La casa editrice è contenta quando vede un autore social e spesso ti supporta, ma difficilmente di pagherà vitto e alloggio per il festival della letteratura di Pontegatello.

Il tuo libro non sarà in libreria. Almeno questo non è un automatismo. Le librerie traboccano di titoli che vanno al macero e se non hai un supporto pubblicitario difficilmente venderai.

Queste due “mancanze” non fanno della casa editrice free una cattiva scelta. Semplicemente questo è il mercato. Devi sempre pensare che l’editoria è un business normalissimo, niente poesie e vecchi maestri ammuffiti. La stampa del tuo libro è un costo e la casa editrice deve poter guadagnare. Volente o nolente questa è la realtà.

Dove guadagna una casa editrice free? Sulle copie vendute e sul tuo essere social. Se ti stampa cento copie e dopo un anno sono ancora invendute chi credi che pianga? Tu ti seii bullato al bar con gli amici, ma la casa editrice ha gettato il costo di cento copie che, pur con le stampe economiche di oggi, sono pur sempre denari.

Poi ci sono anche le piccole case editrici che ti fanno promozione e piazzano cinquanta copie del tuo libro in ogni libreria, ma non ne conosco.

Il mio consiglio, specialmente per la prima pubblicazione, è di evitare come la peste le case a pagamento e cercarti una piccola casa free. Proponiti come autore e mostra che hai molti fan pronti ad acquistare il tuo libro. Devi avere una grande pazienza perchè mediamente i tempi di risposta sono attorno ai 4-6 mesi e spesso non vieni avvisato se il tuo romanzo non interessa. Pazienza e fiducia.

L’ultimo consiglio che posso darti riguarda il nocciolo di tutto: la scrittura. Chi valuta il tuo libro conosce gli strumenti di scrittura, conosce la tecnica e vede subito dalle prime pagine se hai il “mestiere”. Se non sai di cosa sto parlando ti consiglio di scaricare gratuitamente il mio manuale di scrittura che vedi nel box a destra. Ci sono le più classiche tecniche di scrittura creativa, quelle che chi valuta il tuo romanzo conosce a menadito.

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s