La trama di Vogler


letteratura-leroe-romantico_15049e6c1914c61d70e7571edebac8ca

Il viaggio dell’eroe

Adottato fino alla noia nei film della Disney, è stato elaborato da Vogler e rappresenta uno schema più complicato della struttura in tre atti, ma che permette una trama più elaborata. Ogni passo potrebbe essere uno dei vostri capitoli e non vi dico di copiare pedissequamente lo schema, ma se avete dei tentennamenti vi si offre una comoda strada alberata.

Il mondo ordinario

L’eroe è nel suo mondo e si trova a suo agio, lo potete descrivere alle prese con la sua vita normale. Attenti a non diventare noiosi, il mondo ordinario è già noioso. Mostrate il vostro eroe nella sua tranquillità, ma con già i germi dell’avventura.

Richiamo all’avventura.

L’eroe viene chiamato all’azione da eventi esterni. Può essere un nemico, un caso fortuito. Deve abbandonare il mondo ordinario e lanciarsi nel vuoto.

Rifiuto del richiamo

La prima reazione dell’eroe è il rifiuto. In questa fase emerge il lato umano del vostro protagonista. L’eroe che parte subito è poco credibile, mostrate i suoi dubbi e il lettore ne sarà ammaliato.

Incontro con il mentore

L’eroe ha bisogno di una persona esterna che lo guidi e lo muova all’azione. La letteratura è piena di queste figure. Serve a portare l’eroe nel mondo straordinario

Varco della prima soglia

L’eroe accetta la sfida e lascia il suo mondo ordinario. Ormai è deciso, fategli attraversare una porta fisica o psicologica.

Prove, alleati, nemici

In questa zona l’eroe fa i primi incontri, stringe alleanze e prende fisionomia il nemico. Può essere una fase rilassante e spesso si rappresenta attorno a un bivacco, un bar o comunque un posto sicuro.

Avvicinamento alla caverna più recondita

L’eroe si avvicina al posto pericoloso. Si ferma sul cancello e prepara l’assalto. Spesso rimane solo e la lotta diventa più dura. E’ il momento di svelare il suo carattere, capisce che anche i suoi alleati non possono fare molto, dipende tutto da lui.

Prova centrale

Il momento della battaglia, la suspence. L’eroe rischia di morire, anche spiritualmente. Spesso è l’antagonista a vincere questo primo scontro.

Ricompensa

L’eroe è sopravvissuto e festeggia. La sua ricompensa è quasi sempre morale, ha imparato qualcosa che gli sarà utile quando tornerà al suo mondo. Non ha sconfitto l’avversario, ma uscendone salvo si sente soddisfatto. Eppure qualcosa in lui lo macera.

Via del ritorno

L’eroe è ancora nel mondo straordinario e vorrebbe rimanervi, ma decide di tornare nel mondo ordinario. Intanto l’antagonista non si accontenta di una vittoria ai punti, ma medita lo sterminio del nostro eroe.

Resurrezione

Il colpo di coda del nemico o una seconda prova per dimostrare di saper padroneggiare quello che ha imparato. Quì avviene lo scontro epico tra il desiderio e le paure del nostro eroe.

Ritorno con l’elisir

L’eroe è tornato definitivamente cambiato. Ha portato con sè l’esperienza raggiunta e la può usare nel mondo ordinario. Il nemico è sconfitto e questo è il momento di scogliere tutti i nodi della nostra storia.

La struttura è talmente comoda e solida che vi permette di organizzare le vostre storie in capitoli senza rischio di perdervi. In questo schema potete calare il vostro primo amore, la vostra interrogazione o quella volta che vostra madre vi ha beccato a fumare. Che siate romanzieri, youtuber o blogger avete uno schema per le vostre narrazioni. Il viaggio dell’eroe è adatto per un romanzo di lungo respiro, per un tema sulle vostre vacanze forse basta la struttura in tre atti.

Advertisements
This entry was posted in Corso di scrittura creativa. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s