Non puoi editarti da solo


Come forse sapete ho intrapreso da tempo la strada dell‘Autore artigiano. Un giorno spiegherò cosa intendo in maniera approfondita, per ora cercherò di essere breve. L’autore artigiano è quel genere di scrittore che non si barrica nella sua torre d’avorio e aspetta il responso delle case editrici, ma preferisce scrivere storie e gestire personalmente tutto processo creativo/produttivo.


Nel mio modo di lavorare mi affido a un piccolo team, la mia squadra. L’editor è uno dei ruoli più importanti, è quello che non si limita a correggerti le bozze, ma ti sottolinea dove la storia ha qualche lacuna e dove si potrebbe potenziare.

Il mio editor si chiama Riccardo, non dico il cognome perchè è un ragazzo riservato e non ama la pubblicità. Avido lettore di fantascienza e anziano giocatore di Subbuteo. Per le bozze del mio “cacciatori di orsi” ha eseguito un lavoro pignolo e utilissimo come nel suo stile. Il valore aggiunto della sua esperienza di lettore di genere darà un tocco più profondo al primo capitolo della trilogia (ancora senza nome).

Per “cacciatori di orsi” mi ha consigliato alcuni miglioramenti che non vedo l’ora di apportare. Descrizioni tecniche, rallentamento di alcune azioni a favore dell’approfondimento. Una grande dote alle spalle del nuovo romanzo.

Questo per consigliare a tutti gli Autori Artigiani di circondarsi di amici che amano aiutarvi. Per Riccardo è stato un piacere sfogliare in anteprima cacciatori di orsi e vi saluta con il classico segno vulcaniano.

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

One Response to Non puoi editarti da solo

  1. Summer says:

    Ma chi sarà mai costui? 😀

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s