Marius Schild. Il primo campione


Inizia oggi la storia di un grande campione, uno che ha scritto la storia del nobile gioco. Partiamo da una pagina di wikipedia, la pagina del Calcio da Tavolo. Il primo torneo europeo venne disputato nel 1964 a Rotterdam e un uomo divenne il primo campione europeo. Signore e signori.

Marius Schild.

Marius Schild nasce nel Luglio del 1945 in Olanda. Lo stesso anno di mio padre e il conto della sua età è presto fatto, ma noi cerchiamo eroi e gli eroi sono eterni. Gioca per il club Scheveningen Olanda Sport iscritto alla Dutch Table Soccer Association. Come potete notare esistevano già dei club e delle associazioni nazionali di Calcio Tavolo.

A 16 anni diventa campione olandese a Zandvoort, non lontano da Amsterdam. L’Olanda era la superpotenza del Calcio Tavolo, insieme al Belgio e dominerà la scena fino all’inizio del Settanta.

Marius62Ecco un documento storico, l’attestato di campione olandese vinto dal nostro Marius. Il campionato veniva giocato nella case dei giocatori, specialmente da Bertus Mulder, grande animatore della federazione.


Marius64Marius si conferma campione olandese anche nel 1964 e si guadagna il diritto a partecipare alla prima edizione dei campionati europei. Nel 65 e nel 66 non riuscì a difendere il titolo perchè era impegnato nel servizio militare


Marius oldEpiche in quei tempi le sfide con il Belgio. In questa foto d’epoca potete vedere i campioni del 64, specialmente Tignani che dominò la scena fino agli anni Settanta.



SCUF-69-70-71Ma come si giocava? I più attenti sapranno che le flat erano le squadre più utilizzate. Questo reperto è la mitica Olanda di Marius che vinse numerosi campionati.

Il nostro Schild giocò ancora con grande assiduità fino ai primi anni settanta e perse la finale degli Europei del 72 contro il connazionale Verhaal.


Marius oggiLa storia del nostro gioco è fatta da questi uomini. Insospettabili campioni. Eccoli riuniti in una foto dei giorni nostri.


Non temete amici, il nostro Marius ci darà altre testimonianze della sua storia. Seguite il blog e leggete


Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s