Il retropensiero e le recensioni


Plutonia Experiment

hipster

Ci sono vari modi di recensire un libro o un film.
C’è chi se la cava con quattro righe, riassumendo in esse il necessario.
C’è chi scrive articoli di migliaia di parole, riuscendo a essere più prolisso dell’opera di cui sta parlando.
C’è chi tende a recensire ciò che gli è piaciuto.
C’è chi gode un mondo a stroncare ciò che gli ha fatto schifo.
Si tratta di scelte personali sul modo di condurre un blog. I lettori sono molto divisi, anche se per fortuna noto una (seppur lieve) maggioranza di persone interessate a cose ritenute belle, piuttosto che ad altro.
Poi c’è il recensore col retropensiero. Che è quello in grado di notare messaggi occulti anche nel più banale romanzo o film d’intrattenimento.
Insomma, uno spaccacoglioni a livello epico.

View original post 405 more words

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s