Le sfide sono divertimento


Ogni tanto cerco di pianificare la mia scrittura. Credo sia la scelta migliore per ottenere risultati di qualità, ovvero libri divertenti. Il mio scopo è divertire il lettore, trascinarlo dentro un mondo e fargli passare un bel mesetto con la lettura.

Il mio primo approccio alla scrittura è stato un giallo informatico. Il mondo che conoscevo meglio grazie al mio passato lavoro di programmatore. Poi è arrivato il Subbuteo, mondo che mi appartiene da sempre. L’ultima uscita è EVE, forse la mia prima vera sfida. Un romanzo d’amore e di sesso. La sfida di raccontare una storia senza nascondere quello che avviene nella coppia, quello che di solito viene sfumato.

Tra poco uscirà Fòbal, una storia di calcio già pubblicata a puntate sul blog. La sfida del romanzo d’appendice e di un mondo che molta gente ama.

La sfida che mi appresto a iniziare è abbastanza ambiziosa. La fantascienza. I mostri sacri di Asimov, la collezione Urania, il mio idolo Richard Morgan. Devo dare il mio contributo, la mia sfida sarà il romanzo di fantascienza.

E chi se ne importa se non tira più, se oggi vanno i vampiri e gli zombie. chi se ne frega, tanto non sono uno scrittore famoso

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s