Il commento del protagonista


Il mio romanzo “Il cavaliere bianco” è dominato da un personaggio misterioso, il protagonista. Pochi sanno che il nome del malavitoso Serbo è liberamente ispirato all’amico Zoran, forse l’uomo più buono che mi sia mai capitato di conoscere. Per il gusto del contrappasso è proprio lui a dare il nome al personaggio più malvagio del romanzo. L’amico Zoran, dopo aver letto il libro, mi scrive queste righe commoventi.

Con grave ritardo abbiamo letto “Il cavaliere bianco”. E’ stata la lettura d’un fiato, è un libro bellissimo! Io me lo sono letto in aereo per Mosca, Claudia una domenica pomeriggio. Complimenti veramente. Snello, fresco, scorrevole, intrigante, inaspettato. A parte i riferimenti dell’informatica, dove tu eccelli ma che sono ostili per me, la trama è curiosa che i continui cambiamenti di scena rendono molto vivace. Bravissimo.  La chicca sul tifoso della Samp, nonché l’utilizzo dei nostri nomi completano il sincero godimento nella lettura. In più, c’è un commento poco lusinghiero su una persona che si chiama Mariano. Tu non potevi saperlo, ma noi veramente conosciamo un Mariano antipatico e falso così che anche lì, inavvertitamente, ci hai fatto piacere. Grazie.

Advertisements
This entry was posted in Generale. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s