Incontro con l’autore: Adriana Elisabetta Damonti


Arriva il secondo giorno e mi attendono altri due autori, autrici per l’esattezza. Dopo la prima giornata all’insegna dei giovani, mi trovo alle prese con due donne che si prestano in maniera diametralmente opposta all’incontro.

Per prima incontro Adriana Elisabetta Damonti con il suo romanzo “2043 in un vortice di stelle”. L’autrice si è laureata in sociologia e si è sentita in dovere di dare alle stampe la propria opera. Spiega che si era presentata da una nota casa editrice per stamparsi in digitale una ventina di copie per uso personale e poi è stata convinta a dare alle stampe una quantità maggiore. Il suo è un romanzo ambientato nel futuro dove analizza le implicazioni sociologiche di un futuro ormai imminente.

Elisabetta è schiva, quasi imbarazzata e fatica a trovare le parole per rispondere alle domande. Per fortuna che tra il pubblico sono presenti dei suoi amici che, a furia di complimenti, riescono a metterla a suo agio.

Ci legge infine brani del suo libro che ascolto per farmi un parere sul romanzo. Lo stile non è troppo pesante e, nonostante sia più un saggio che un romanzo, sembra scorrevole. Manca ovviamente tutta la tecnica per affascinare il lettore, ma Elisabetta si dice già soddisfatta di questo lavoro e non crede di proseguire la sua produzione letteraria.

Advertisements
This entry was posted in Generale. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s