Programmando una presentazione particolare


Per ogni autore il momento della presentazione è sempre un po’ particolare. Scrivere un romanzo è già difficile, pubblicarlo ancora peggio, ma la presentazione richiede di confrontarsi con il pubblico. Sono per mia natura poco istrionico, non un musone o un burbero eremita, ma il pensiero di trovarmi di fronte a venti-trenta persone mi imbarazza. Timidezza? forse no, diciamo che ho paura di non aver nulla da dire.

Nelle presentazioni precedenti, che riguardano “il campione di Subbuteo”, mi sono trovato in mezzo ad appassionati del gioco che mi hanno fatto trovare a mio agio…ero nel mio ambiente ed è stato tutto facile.

Per la presentazione de “il  cavaliere bianco” ho pensato a un posto che non fosse la solita biblioteca o la sala comunale. Mi sono detto:” il romanzo è stato scritto ascoltando Metal ad alto volume e quindi quale miglior occasione per presentarlo dove il Rock si suona sul serio.

Ancora non posso svelare il posto e la data perchè devo accordarmi sul numero di bottiglie di birra da portare e soprattutto da quante ne riesco a sostenere fisicamente, ma presto saprete tutto.

 

 

Advertisements
This entry was posted in Racconti. Bookmark the permalink.

2 Responses to Programmando una presentazione particolare

  1. Lemmy says:

    OOOOOOOVEEEEERKIIIIIIILLLLLLLLLL

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s