Cos’è un libro


Cos’è un libro ? Una domanda a prima vista semplice. La risposta sembra altrettanto semplice. Un libro è quell’oggetto che teniamo sulla libreria, oppure sul comodino se lo stiamo leggendo.
Semplice.
Un libro è l’oggetto fisico rappresentato da pagine e copertina
Allora cerchiamo di approfondire il concetto con qualche esempio. Se prendo una serie di pagine bianche e le rilego con una bella copertina ottengo un libro ? Ovviamente no, un libro bianco non è un libro. Allora il libro sono le parole incise sulla carta ? Forse ci stiamo avvicinando.
Un libro è l’oggetto con pagine scritte e copertina.

Bene, allora io prendo dei fogli e scrivo lettere a caso, oppure tutta una serie infinita di numeri. Ho un libro ? Neppure stavolta. Le parole devono avere un significato.

Un libro è l’oggetto con pagine scritte e che rappresentano concetti sensati.

Caspita, questa volta sono convinto di aver trovato la definizione corretta. Però, in realtà, quello che tutti noi immaginiamo associato alla parola libro non è l’oggetto bensì il concetto di libro. Se riempio pagine con una serie di frasi di senso compiuto, ma completamente slegate tra loro ho soddisfatto la definizione precedente, ma non posso dire di avere tra le mani un libro.

Quindi il libro è il racconto derivante dalla somma delle frasi di senso compiuto che posso leggere sul supporto cartaceo che lo ospita.

Questo mi piace. Però i ciechi non possono leggere un libro ? Eppure se una persona legge un libro a voce alta, chi ascolta è a sua volta un lettore. Il libro, idealizzato, è il racconto; non il supporto che lo ospita. Racconto non mi convince, forse è meglio usare il termine narrazione.

Il libro è una narrazione.

Quanta strada abbiamo fatto dalla prima definizione, ora svoltiamo.

Il libro NON è il supporto che ospita la narrazione.

Che lunga dissertazione, a essere sincero è più rivolta a me stesso che al pubblico. Volevo in qualche modo dimostrare a me stesso che la gioia della lettura di un libro è indipendente dal supporto che lo ospita e anche il lettore eBook, la voce di un narratore e il supporto di carta sono equivalenti.

Ebook, cartaceo e voce non sono libri. Sono soltanto i contenitori che ospitano la narrazione.

 

 

Advertisements
This entry was posted in Racconti. Bookmark the permalink.

2 Responses to Cos’è un libro

  1. philomela997 says:

    Sembra sensato, però un semiologo di nome McLuhan sosteneva questo: “Il medium è il messaggio”. Intendendo con Medium il supporto tecnico, come un libro o una televisione.
    Io non sono del tutto d’accordo con McLuhan, penso infatti che il contenuto debba avere una qualche autonomia rispetto alla forma. E’ vero però che se faccio passare acqua pulita attraverso un tubo sporco ne esce acqua sporca. Se voglio costringere un contenuto entro un mezzo (un medium) che non gli appartiene, ci starà sacrificato.
    Secondo me la parola libro indica un medium, ovvero un supporto, cartaceo, tendenzialmente stampato, che ospita contenuti differenti ma in ogni caso instaura un rapporto cooperativo col lettore per essere compreso.
    Ci sarebbe molto altro da dire….ma non ho tempo!
    Mi è piaciuto molto il modo in cui alla fine della riflessione hai ribaltato il concetto….. anche se non condivido la tua tesi!

    ciao ciao
    e.

  2. flaviofirmo says:

    Interessante e meritevole di approfondimento. Credo e voglio sperare che la distanza tra Medium e messaggio si amplifichi nel tempo. Mi piace pensare ad un futuro dove il proprietario del messaggio sia il suo creatore e non il mezzo che lo contiene.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s